Salotto Letterario: Intervista alla lettrice Angelica!

Ricordate il contest fotografico per Black Friars II? Avete partecipato in molti, inviando delle bellissime immagini! Così oltre a regalare al vincitore una copia del libro ho pensato di ringraziarvi intervistando non uno scrittore, ma uno di voi lettori del mio blog che così gentilmente mi seguite e mi spronate a cercare di migliorarmi e portare avanti al meglio questo piccolo blog.

Ho selezionato gli autori delle immagini per il concorso che più mi sono piaciute e tra questi ho scelto di intervistare Angelica del blog Angelica’s World che ha accettato la mia proposta.
Quindi sono felice di fare la mia prima intervista a un lettore nella rubrica “Salotto Letterario“.

Per tutti gli altri un piccolo regalo di partecipazione: la mia cara amica Rowan del blog “Ombre Angeliche” ha creato per me un segnalibro di Black Friars che io lascio qui per voi. Per scaricarlo basta cliccare sul link sottostante e potrete avere anche voi questo bellissimo segnalibro! Se ne volete altri personalizzati vi consiglio di andare a visitare il suo blog! Potete chiederne uno direttamente a lei che ha una rubrica interamente dedicata ai meravigliosi segnalibri creati da lei e li fa anche su commissione!

Che ne pensate? Non è bellissimo? 😀

Ed ora ecco l’intervista!

Ciao Angelica! Benvenuta al Salotto del Portale Segreto! Ti andrebbe di presentarti agli altri lettori del blog?

Salve a tutti! Sono Angelica, e sono onorata di esser stata invitata qui per l’intervista.

Cominciamo subito dal contest… Hai partecipato al Giveaway di Black Friars II, come mai ti incuriosisce questo libro? Hai già letto il primo?

In realtà è quasi un anno che copertina e trama del primo libro mi tengono in pugno. E ogni volta che lo vedevo su internet dicevo “Devo assolutamente leggerlo/Devo avere quel libro”. Però devi sapere che nella mia piccola città non l’ho mai trovato. Ero pronta ad una spedizione armata fino ai denti per Milano quando un’amica mi svela che me l’ha preso lei e che me lo avrebbe mandato tra poco. Il mio pacco è in viaggio, quindi lo avrò a breve. Quindi ho detto “ora che so di per certo che avrò il primo, perchè non tentare di vincere il secondo?” Per cui eccomi qui.

Le immagini che hai mandato sono molto belle. La mia preferita è questa:

Come l’hai ideata?

Innanzitutto Grazie. In realtà pensando alla foto mi era venuta in mente una cosa molto più drammatica e gotica di quella. Però poi non sono riuscita a realizzarla, quindi abbiamo scattato qualcosa come 50 foto diverse. Le mie preferite alla fine erano cinque, e alla fine ne hai viste quattro. Una l’ho dovuta scartare perchè sembravo una Raperonzolo col rossetto che guarda fuori dalla finestra della torre aspettando il principe. Di questa sopra, in quella dove mi si vedono le collane sono sull’altalena di mio cugino piccolo, lasciamo stare. Mentre l’altra non mi ero neanche accorta me l’avessero scattata finchè non l’ho vista sul pc, lì ero sul dondolo da cui sarei caduta come una patata due minuti dopo.

Black Friars è un romanzo particolare, parla di vampiri, di atmosfere gotiche e di un amore particolare… Hai letto altri romanzi gotici prima o speravi di avvicinarti leggendo Black Friars?

Beh, ho letto Dracula e diversi racconti di E. A. Poe. Ho in lettura Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde.
Per quanto riguarda quello che mi affascina posso dirti che adoro le atmosfere gotiche, praticamente da sempre. Da piccola, molto prima di avvicinarmi alla lettura, ero affascinata da film con magia, creature che non credevo possibile esistessero, come vampiri o fate. Per dirne una, uno dei miei film preferiti in assoluto era Hocus Pocus. (Mia mamma dice che porta sfortuna perchè lo guardavo sempre quando ero in ospedale :p)

Cosa significa per te leggere? Quando e come è nata questa passione?

Leggere è una delle cose che preferisco al mondo. Dammi un libro in mano e non saprai neanche che sono nella stanza. Perchè in effetti quando leggo io sono nella stanza solo materialmente: la mia mente smette di registrare quello che succede intorno e vaga con i protagonista in giro per altri mondi. E’ una cosa meravigliosa.
I libri sono quasi un “portale segreto” per andare ovunque vuoi. Se trovi il libro giusto nel momento giusto non vedo perchè dovresti fare altro invece che leggerlo.
In realtà non so bene come è nata… c’è stato un periodo in cui continuavo a leggere Fan Fiction e poi sono passata ai libri di botto. Adesso la mia libreria straborda, quindi finchè non arriva quella nuova devo metterli in seconda fila.

Qual è o quali sono i tuoi libri preferiti?

Di libri preferiti ne ho due o tre, suddividendoli per genere prevalgono i libri drammatici come Amabili resti, di Alice Sebold, Speak, di L. H. Anderson, o La custode di mia sorella, di Jodi Picoult. Poi adoro L’ombra del vento, di C. R. Zafòn, che è un thriller e la saga di Shadowhunters, di Cassandra Clare, per l’urban fantasy. Sono sincera a dire che non ho letto nulla di propriamente Fantasy, anche se mi piacerebbe moltissimo.
Come genere spazio molto, e il fatto che alcuni dei miei preferiti siano drammatici non è indicatore di verità: erano solo libri giusti venuti per il momento. Tra due anni magari avrò cinque fantasy che mi piacciono mentre gli altri saranno fermi lì.

Cosa hai appena finito di leggere? Cosa stai leggendo? Cosa leggerai dopo?

L’ultimo libro che ho finito è Sirene, di Tricia Rayburn, l’ho trovato abbastanza carino anche se c’era qualcosa di scontato.
Adesso non so neanche io cosa sto leggendo perchè sono ferma, come in stallo tra Harry Potter e l’ordine della fenice che dovrei finire e Le cronache di Narnia, appena iniziato ma che appena finito il primo libro interromperò siccome ho in programma un’altra lettura, anche se mi sta piacendo parecchio.
Il libro che appunto leggerò è Le vergini suicide, di Jeffrey Eugenides.

Il libro più brutto che hai letto? Perché non ti è piaciuto?

Me ne viene in mente uno solo: La setta dei vampiri – Il Segreto, di L. J. Smith.
Ti copio un frammento della lunghissima quanto negativa recensione che è ho scritto a proposito:
La cosa che mi viene subito in mente è che secondo me quando scrive ha qualche problemino con i sentimenti: Poppy ama James, ma a mala pena si sono toccati, vuole questo miracoloso scambio dei pensieri perchè “non gli è mai stata così vicina” ma, invece di pensare che passeranno l’eternità insieme, pensa che non avranno più questo contatto ma diamine: non si sono ancora neanche baciati, come può sapere che non saranno vicini dopo?
In tutto un libro, di questo magnifico incontro delle anime gemelle (e io mi aspettavo un trionfo d’amore, struggente e appassionato) si baciano due volte, senza questa grande descrizione di sentimenti, e delle “magnifiche” sensazioni che due anime gemelle, nel mondo della letteratura, dovrebbero provare.
La separazione dalla famiglia poi… un macello lì: ci avrei visto bene una scena con l’animo di Poppy diviso in due tra la vita e il poco tempo rimasto con la famiglia, non che ci passasse sopra tanto alla leggera.

C’è un libro che vorresti leggere prima di morire ma che ancora non è arrivato il momento giusto per farlo?

Credo ce ne siamo un pò, per esempio Anna Karenina e Guerra e Pace. E la rilettura di Cime tempestose che la prima volta non ha lasciato nulla.

Hai un blog personale? Di cosa parla?

Sì, ho un blog. Si chiama Angelica’s World.
Non ha un tema ben definito: ci sono recensioni di libri, di film, qualcosa che ho scritto e la nuova rubrica… insomma, niente di lineare. Parlo di tutto quello che mi piace.

Oltre alla lettura, ti diletti anche nella scrittura?

Sì, è l’altra cosa che preferisco dopo la lettura. E’ stupendo quando dalla mia mente le parole fluiscono alla tastiera e allo schermo, è una bellissima sensazione.

Cosa scrivi/hai scritto? Ti va di lasciarci un frammento di un tuo testo?

La prima cosa che ho iniziato a scrivere era una storia abbastanza banale che poi è diventato un fantasy sugli Angeli. Ho scritto tre favole da regalare a delle persone, e qualche racconto. E ho le bozze per diversi altri “libri”, ma odio dire “libri” perchè alla fine non so se ne ho il diritto.

«E.!Butta quella sigaretta, lo sai che ti fa male… ti prego.» Il suo tono era passato da quello di una mamma che sgrida suo figlio a quello affettuoso che la caratterizzava, e che lo faceva impazzire.
Si sentiva come alienato, non poteva essere sul serio così preso da lei da non veder altro.
B. gli stava di fronte, gli occhi chiari fissi nei suoi cupi, con una mano sul fianco e l’altra che si avvicinava a quella in cui lui teneva la sigaretta. La prese, la gettò e questa atterrò dietro di lei sul pavimento in pietra della terrazza, sopra al palazzo. Si vedeva una grande porzione di cielo, davanti a loro, senza che nessun grattacielo o palazzo interrompesse la macchia blu enorme. Il sole infrangeva i suoi raggi sulle loro pelli rendendole ambrate.

Vide la scarpa bianca e azzurra di lei a pochi centimetri dalla colonna sottile ed effimera, sprigionata a sprazzi dal tabacco acceso, che le arrivava ai lunghi capelli mossi.
[…]
Non dimenticò mai la sensazione di stupore e gioia insieme che provò quando la sentì vera sotto al suo tocco, era viva, reale, e respirava lì con lui.

B. vide la stessa scena girando la testa, fece un passo indietro prendendolo e tirandolo per la mano -senza interrompere il contatto visivo- e guidando gli occhi di E. a terra dove con il tallone schiacciava la punta della sigaretta interrompendo le, secondo lei alcquanto fastidiose, emissioni di fumo.

Almeno per quell’istante non sarebbe andata via, pensò sentendo la pelle calda di B. attraverso i vestiti.
Eppure sentiva che non sarebbe rimasta, la piccola e indifesa ragazza orfana che non aveva praticamente nessuno al mondo…
E anche se ora la sentiva ricambiare il suo bacio con passione, una passione disperata, niente lo convinceva.
Infatti, dopo aver premuto di nuovo le labbra sulle sue, lei svanì. Nessuna traccia su tutta la terra dimostrava che lei fosse mai esistita, tranne la sigaretta spiaccicata sulla pietra.

Cosa significa per te scrivere? Quando e come è nata questa passione?

Scrivere è il mio modo di liberarmi, non c’è momento più bello.
Ho iniziato a scrivere poco dopo aver iniziato a leggere seriamente quindi circa due anni e mezzo fa, ma non ho idea di come. Un giorno mi sono semplicemente ritrovata carta e penna in mano, e una pagina intera piena di appunti…

La musica è importante nel tuo lavoro di scrittura?

Uhm… ogni tanto trovo una canzone e dico “Sarebbe perfetta quando scriverò quel pezzo”. Poi puntualmente me la dimentico e quindi faccio senza. Perciò posso dire che per me la musica è importante, ma non è essenziale quando scrivo.

Quali sono i tuoi cantanti/gruppi preferiti? Canzoni preferite? Oppure regala una canzone ai lettori del blog…

Bella domanda, niente che si possa definire moderno. Sono una ragazza di 15 anni che ama Mia Martini, Bryan Adams, Bocelli e altri di questo genere. Ho due canzoni preferite: Vivo per lei e Con te partirò, entrambe di Bocelli. La prima perchè mio papà me la cantava da piccola e la seconda, mi fa piangere ogni singola volta, perchè me la cantava stonando il mio nonno paterno, che è morto quest’anno.

La tua citazione preferita?

Sono una patita di citazioni, quindi non ne ho una sola.
“Il tuo cuore lo porto con me, lo porto nel mio.” E. E. Cummings
oppure “Il mio amore è egoista, non posso respirare senza di te” Tratta da una lettera di Keats a Fanny Brawne.

L’intervista è finita. C’è altro che vuoi dire?

Vorrei ringraziare te per l’intervista, e tutti i tuoi lettori. E complimenti per il blog!

Angelica, grazie mille per aver accettato l’invito nel mio salotto celtico. Sono felice di aver avuto l’occasione di fare quattro chiacchiere insieme con un’altra amante dei libri come me!

Annunci

2 thoughts on “Salotto Letterario: Intervista alla lettrice Angelica!

Grazie per essere passato! È sempre un piacere poter scambiare opinioni e condividere i pensieri. Il blog vive grazie ai vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...